User experience e SEO: un matrimonio perfetto

28 Aprile 2021
user experience e seo
Web Marketing
user experience e seo

Oggi ti sveliamo un segreto: quando immagini la tua identità online e ti metti in gioco con la realizzazione di un sito web, le tue aspettative di resa grafica potrebbero non corrispondere alle reali necessità di navigazione dei tuoi utenti

Brutta notizia? No! Anzi, in questo articolo ti spieghiamo come avere un sito web che funzioni veramente!

Le reali necessità per assecondare l'ottima fruizione dei contenuti sono studio di una disciplina chiamata user experience, la UX.

Quando pensi ad un sito web, devi farlo tenendo in considerazione che l’obiettivo principale è che risulti uno strumento semplice e intuitivo per i tuoi utenti e che piaccia anche ai motori di ricerca!

Questo non significa sacrificare il design per la funzionalità, perché parte della user experience inerisce anche all’impatto estetico ed emozionale sul tuo cliente tipo! Vanno però seguite alcune best practices del web, un mondo con regole ben diverse dalla carta stampata. Quindi, devi tener presente che ci sono alcuni diktat a cui ci si deve attenere per far sì che il tuo sito sia perfettamente fruibile sia dagli utenti che dai motori di ricerca.

Le attività SEO su Google, ovvero l’ottimizzazione della struttura e dei contenuti dei siti web sul motore di ricerca, sono da sempre in costante mutamento. È possibile raggruppare le attività di SEO, da effettuarsi dentro il sito web e sui contenuti del sito, in categorie omogenee: attività tecniche e attività di contenuto.

Alcune di queste azioni per mantenere e rafforzare l’ottimizzazione del tuo sito web le puoi compiere in autonomia, come popolarlo di contenuti freschi e aggiornati tramite un blog aziendale, altre invece necessitano di competenze specifiche di programmazione e copywriting. Ne parleremo meglio in un prossimo blog post.

Ora, andiamo con ordine.

Cos’è la user experience?

La user experience (UX) è l’esperienza globale che una persona compie usando un prodotto, come un’applicazione o un sito internet. Riuscire a rendere più semplice ed intuitiva l’esperienza d’uso degli utenti è un obiettivo importante per ogni azienda, perché consente di ottenere maggiori conversioni e contatti, ed è anche un fattore in grado di migliorare il posizionamento nei motori di ricerca.

Il Nielsen Norman Group, tra le più importanti società di consulenza al mondo nel campo della user experience, definisce l’architettura informativa di un sito web come l’unione di due componenti:

  • l’identificazione e la definizione della struttura e delle funzionalità dei contenuti
  • l’organizzazione e la nomenclatura dei legami tra i contenuti del sito e le loro funzionalità (fonte: Nielsen Norman Group)

Cosa c’entra con la SEO?

La UX si occupa dell’esperienza che le persone compiono sul sito web, per far sì che soddisfino i propri scopi e quelli di business con il minor impiego di energie. Il principio per il quale un sito ben fatto per gli utenti è quasi certamente un sito apprezzato anche dai motori di ricerca! 

La SEO c’entra eccome. E la dimostrazione sta in alcune delle pratiche adottate quando viene costruita la strategia digitale di un sito web, coniugando web design, UX e SEO. Eccone alcune su cui spesso sorgono dubbi e perplessità nel corso di realizzazione di un sito.

Checklist per la migliore user experience del tuo sito

Il menu di navigazione

La barra di navigazione deve essere semplice, collocata in una posizione standard e quindi immediatamente visibile per gli utenti che visitano il sito. Questo garantirà loro un'esperienza più fluida e saranno facilitati a trovare quello che cercano senza sforzi.

I menù a tendina sono uno strumento versatile, ma spesso abusato. Effettuando delle analisi sulla frequenza dei click da parte degli utenti, si può capire quali opzioni escludere dal menu e magari collocare in un menu secondario a fondo pagina oppure da trasformare in pulsante, in modo da alleggerire la sezione.

Attenzione alle barriere

Siete mai stati interrotti da pop-up o elementi interstiziali durante la navigazione di un sito web? Di solito pubblicizzano un’offerta o ti spingono a iscriverti a una newsletter, e quasi sempre interrompono la tua esperienza di navigazione. Google è d’accordo con la maggior parte degli utenti che questo tipo di interruzioni abbassano la qualità della nostra esperienza, così ha deciso di penalizzare le pagine di un sito web quando mostrano questo tipo di comportamento imprevedibile e ostile all’utente.

I testi hanno un potere eccezionale

Per garantire una buona user experience, è meglio una schermata che intrattiene, ricca di belle immagini, o un lungo testo?

Naturalmente, dipende molto dall’obiettivo che volete raggiungere, ma – in generale – è opportuno optare per la seconda ipotesi e un sapiente mix tra gli elementi. Una buona quantità di contenuto testuale 

Un testo dovrebbe essere sempre leggibile, grazie ad un codice pulito, l’uso degli elenchi puntati, degli spazi bianchi per far riposare l’occhio, di titoli, sottotitoli e paragrafi distinti per far respirare il testo.

Velocità di caricamento delle pagine

La velocità della pagina include sia il tempo necessario per caricare il contenuto iniziale, come testo e pulsanti, sia il tempo necessario per caricare elementi della pagina più pesanti come immagini, animazioni o video, mentre gli utenti iniziano a scorrere la pagina.

Navigazione da smartphone

La navigazione da mobile è essenziale per una buona user experience. L'esperienza di navigazione da smartphone dovrebbe essere semplice e fluida come quella da desktop. Devi tenere in considerazione tutta una serie di elementi come menù semplice, elementi ben organizzati, assenza di pop-up, pulsanti cliccabili in home page (le famose call to action), velocità di caricamento. Attenzione però che sarà molto difficile avere elementi perfettamente posizionati su qualsiasi tipo di dispositivo mobile in commercio! Può succedere che su alcuni di essi il layout risulti un po' diverso da quello previsto.

Layout del sito

Le informazioni essenziali devono essere semplici da trovare. I contatti, ad esempio, devono essere accessibili in fondo ad ogni pagina e/o in una voce di menu. Possibilmente anche attraverso uno o più bottoni nella homepage. Può darsi che graficamente possano sembrare “ingombranti”, ma non è così! I bottoni sono necessari all’utente per non compiere troppi passaggi per arrivare al suo scopo e permetterti di convertirlo in un potenziale cliente in minor tempo!

Un’altra buona norma è quella di non esagerare con le animazioni. Esattamente come i pop-up anche le animazioni, le musiche e tutto quello che ostacola la navigazione istantanea sul sito sono da evitare perché distraggono dall’obiettivo principale, sia del cliente che dell’azienda.

E ancora, L’utente può capire la propria posizione mentre naviga sul sito? Si riesce a tornare facilmente alla homepage?
È molto importante che le persone capiscano dove si trovano e come passare da una posiziona ad un’altra. Ad esempio, come tornare alla homepage oppure come spostarsi dal carrello alla sezione shopping se vogliono continuare a guardare i prodotti. 

Queste sono solo alcune delle pratiche da implementare in un sito web per renderlo veramente efficace. Ne esistono moltissime altre a cui di certo non hai mai pensato!

Se vuoi parlare con un esperto della user experience del tuo sito web o vuoi parlarci delle tue idee per realizzarne uno, clicca su COMPILA IL FORM!

condividi su

Condividi su Facebook
Condividi su WhatsApp

Compila il form per entrare in contatto con un nostro consulente  senza impegno.

logo betsoft

Contatti

  • Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Azienda

  • Betsoft S.r.l.
    Viale Stelvio 172/F,
    23017 Morbegno (SO) 

  • P.IVA/CF: 01020180145;
    Numero REA: SO-76819;
    Capitale Sociale € 10.000,00, versato 25%; PEC Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


© Betsoft. Tutti i diritti riservati.